Cultura e spettacoli La fattoria degli animali Tempo Libero Motori Cinema Eureka Gossip Film Festival Parliamone Fotogallery Piazza del Corriere Primo Piano Salute Info Aziende Commenti Dal giornale Sondaggi Web
Elezioni cantonali 2015
Farmacie di turno Emergenze Pronto soccorso Ospedali Cliniche
Trasporti Infostrada Agenda Cinema Musei Gallerie arte
Offerte Concorsi Iniziative Album fotografico
Corriere Lavoro Annunci Extra
Tariffe Acquista singola edizione Nuovo abbonamento Modifica indirizzo Sospensione consegna Scrivici Registrati Pass.Dimenticata
zU9l9BsEpBI
La fattoria degli animali | News -  1 mag 2012 13:59

L'orso M13 investito da un treno

Ritrovato grazie al collare GPS sembra non aver riportato ferite importanti

L'orso M13 è stato investito ieri sera da un treno nella Bassa Engadina. Lo ha indicato oggi l'Ufficio cantonale grigionese della caccia e della pesca, confermando una notizia diffusa dal sito «20 Minuten Online». Le autorità retiche hanno ritrovato il plantigrado questa mattina, martedì 1. maggio, grazie al collare con GPS del quale era stato munito lo scorso 11 aprile (vd suggeriti). Gli ispettori, dopo una prima visita hanno comunicato che M13 non ha riportato ferite serie. Il giovane orso è ora sotto stretta sorveglianza medica e si sta mostrando calmo e collaborativo.

M13, lo ricordiamo, era stato visto la prima volta nella Bassa Engadina, il sabato precedente la Pasqua. Proprio la settimana scorsa, nelle sue escursioni esplorative, era sconfinato nel Tirolo austriaco e a Spiss, dove ha provocato un incendio, aveva contribuito a rinvenire il cadavere di un uomo (vd suggeriti). Da notare che le autorità hanno precisato che in questi giorni è stato avvistato nella regione del passo del Forno anche un altro orso.

Sempre ieri sera, infatti, un automobilista ha segnalato la presenza di un orso nella zona del Passo del Forno, orso che è poi stato avvistato nella notte dai guardiacaccia. Non è chiaro di che esemplare si tratti; non è escluso che sia M12, fratello maggiore di M13. Negli ultimi tempi i due plantigradi, nati nell'ambito del progetto di ripopolamento trentino «Life Ursus», si spostavano insieme nella regione di confine tra i Grigioni e il Tirolo. Come si ricorderà l'altro fratello, M14, era invece stato investito e ucciso da un'auto sulla statale del Brennero (vd suggeriti).

1.05.2012 - 13:59
m.c./Ap-ats | Aggiornamento: 1 mag 2012 15:49
Reportage dal nuovo Centro di competenza per la sicurezza e l'intervento di Interlaken
INTERLAKEN - Presso il nuovo Centro di competenza per la sicurezza e l'intervento dell'Amministrazione doganale... Leggi
Scoperta una specie inedita dell'insetto - Una colonia numerosa si trova sul Monte San Giorgio
BASILEA - La fauna mondiale conta ufficialmente una specie nuova, una cicala che è di casa anche in Ticino e in... Leggi
L'UFAM: oltre la metà della trentina di specie di chirotteri censiti sul territorio elvetico sarebbe in pericolo
BERNA - Vita dura per i pipistrelli in Svizzera: oltre la metà della trentina di specie di chirotteri censiti... Leggi
Sempre più squali nelle acque per l'uso di esche per soddisfare i turisti - A rischio i sub che raccolgono ostriche
Osservare da vicino un Grande squalo bianco è un'emozione per pochi. Non è una questione di coraggio. Lo fai... Leggi
In occasione del Capodanno cinese, una panoramica sulla storia dell'animale in terra confederata - LE FOTO
Domani, 19 febbraio, si festeggia il Capodanno cinese con un bel rompicapo: sarà l'anno della pecora o della capra?... Leggi
O, in altre parole, qual è il cibo in scatola migliore per loro? Abbiamo cercato di scoprirlo
Il miglior amico dell'uomo ha diritto anche a una sana alimentazione. Ma qual è il cibo migliore per il cane?... Leggi
COLLEGAMENTI
Sondaggio Web
M13 riuscirà a sopravvivere alla sua curiosità?
Si
86%
No
0%
Non so
14%
Sondaggio chiuso!
Logo OVT
Edizione del 27 febbraio 2015
Programma cinema
Dove
Questa sera
Chiasso | Teatro
Lavori in corso
Di e con Ale & Franz. regia di Alberto Ferrari.
Cinema Teatro | 20.30
Lugano | Teatro
La casa di Bernarda Alba
Di Federico Garcia Lorca, con Silvia Petta, Massimiliano Zampetti e altri. Regia di Luca Spadaro. "LuganoInScena"
Teatro Foce | 20.30
Luogo