Cultura e spettacoli La fattoria degli animali Tempo Libero Motori Cinema Eureka Gossip Film Festival Parliamone Fotogallery Piazza del Corriere Primo Piano Salute Info Aziende Commenti Dal giornale Sondaggi Web
Elezioni cantonali 2015Expo 2015
Farmacie di turno Emergenze Pronto soccorso Ospedali Cliniche
Trasporti Infostrada Agenda Cinema Musei Gallerie arte
Offerte Concorsi Iniziative Album fotografico
Corriere Lavoro Annunci Extra
Tariffe Acquista singola edizione Nuovo abbonamento Modifica indirizzo Sospensione consegna Scrivici Registrati Pass.Dimenticata
zU9l9BsEpBI
La fattoria degli animali | News -  1 mag 2012 13:59

L'orso M13 investito da un treno

Ritrovato grazie al collare GPS sembra non aver riportato ferite importanti

L'orso M13 è stato investito ieri sera da un treno nella Bassa Engadina. Lo ha indicato oggi l'Ufficio cantonale grigionese della caccia e della pesca, confermando una notizia diffusa dal sito «20 Minuten Online». Le autorità retiche hanno ritrovato il plantigrado questa mattina, martedì 1. maggio, grazie al collare con GPS del quale era stato munito lo scorso 11 aprile (vd suggeriti). Gli ispettori, dopo una prima visita hanno comunicato che M13 non ha riportato ferite serie. Il giovane orso è ora sotto stretta sorveglianza medica e si sta mostrando calmo e collaborativo.

M13, lo ricordiamo, era stato visto la prima volta nella Bassa Engadina, il sabato precedente la Pasqua. Proprio la settimana scorsa, nelle sue escursioni esplorative, era sconfinato nel Tirolo austriaco e a Spiss, dove ha provocato un incendio, aveva contribuito a rinvenire il cadavere di un uomo (vd suggeriti). Da notare che le autorità hanno precisato che in questi giorni è stato avvistato nella regione del passo del Forno anche un altro orso.

Sempre ieri sera, infatti, un automobilista ha segnalato la presenza di un orso nella zona del Passo del Forno, orso che è poi stato avvistato nella notte dai guardiacaccia. Non è chiaro di che esemplare si tratti; non è escluso che sia M12, fratello maggiore di M13. Negli ultimi tempi i due plantigradi, nati nell'ambito del progetto di ripopolamento trentino «Life Ursus», si spostavano insieme nella regione di confine tra i Grigioni e il Tirolo. Come si ricorderà l'altro fratello, M14, era invece stato investito e ucciso da un'auto sulla statale del Brennero (vd suggeriti).

1.05.2012 - 13:59
m.c./Ap-ats | Aggiornamento: 1 mag 2012 15:49
Una mucca nutrice ha smarrito il suo vitello e si è rifiutata di far ritorno in stalla per due giorni - Tutto si è risolto per il meglio
AROGNO - Pascolavano allegramente, sopra il paese di Arogno, mamma Matilde e  il suo piccolo vitello Romeo, magnifico... Leggi
Dopo dieci anni un altro lieto evento: il piccolo e la madre sono in buona salute
BASILEA - Dopo dieci anni è di nuovo nato un piccolo di gorilla allo Zoo di Basilea. Si tratta del figlio di Joas,... Leggi
Al posto del bosco sorgono nuove piantagioni di palme da olio a Sumatra e nel Borneo, minacciando la sopravvivenza degli animali
SUMATRA - La deforestazione a Sumatra e nel Borneo sta mettendo in serio pericolo la sopravvivenza degli oranghi.... Leggi
GUARDA LE FOTO della nidiata sulle rive del Ceresio, momenti di vita quotidiana
LUGANO - Il nostro fotografo Maurizio Gonnella è riuscito a immortalare oggi, mercoledì, una nidiata di folaghe... Leggi
COLLEGAMENTI
Sondaggio Web
M13 riuscirà a sopravvivere alla sua curiosità?
Si
86%
No
0%
Non so
14%
Sondaggio chiuso!
Logo OVT
Edizione del 29 maggio 2015
Programma cinema
Dove
Questa sera
Rancate | Conferenze
I fasti del progresso
Relatore: Paolo Brenni.
Scuole comunali | 20.30
Lugano | Conferenze
La nuova via della seta, programma dell'attuale presidente cinese Xi Jinping
Relatore: Alfonso Tuor.
Hotel Ceresio | 20.30
Luogo