Cultura e spettacoli La fattoria degli animali Tempo Libero Motori Cinema Eureka Gossip Film Festival Parliamone Fotogallery Piazza del Corriere Primo Piano Salute Info Aziende Commenti Dal giornale Sondaggi Web
votazioni 18 maggio 2014
Farmacie di turno Emergenze Pronto soccorso Ospedali Cliniche
Trasporti Infostrada Agenda Cinema Musei Gallerie arte
Offerte Concorsi Iniziative Album fotografico
Impiego Immobiliari Veicoli Generici Annunci Extra
Tariffe Acquista singola edizione Nuovo Modifica Sospensione Scrivici Pass.Dimenticata
zU9l9BsEpBI
La fattoria degli animali | News -  1 mag 2012 13:59

L'orso M13 investito da un treno

Ritrovato grazie al collare GPS sembra non aver riportato ferite importanti

L'orso M13 è stato investito ieri sera da un treno nella Bassa Engadina. Lo ha indicato oggi l'Ufficio cantonale grigionese della caccia e della pesca, confermando una notizia diffusa dal sito «20 Minuten Online». Le autorità retiche hanno ritrovato il plantigrado questa mattina, martedì 1. maggio, grazie al collare con GPS del quale era stato munito lo scorso 11 aprile (vd suggeriti). Gli ispettori, dopo una prima visita hanno comunicato che M13 non ha riportato ferite serie. Il giovane orso è ora sotto stretta sorveglianza medica e si sta mostrando calmo e collaborativo.

M13, lo ricordiamo, era stato visto la prima volta nella Bassa Engadina, il sabato precedente la Pasqua. Proprio la settimana scorsa, nelle sue escursioni esplorative, era sconfinato nel Tirolo austriaco e a Spiss, dove ha provocato un incendio, aveva contribuito a rinvenire il cadavere di un uomo (vd suggeriti). Da notare che le autorità hanno precisato che in questi giorni è stato avvistato nella regione del passo del Forno anche un altro orso.

Sempre ieri sera, infatti, un automobilista ha segnalato la presenza di un orso nella zona del Passo del Forno, orso che è poi stato avvistato nella notte dai guardiacaccia. Non è chiaro di che esemplare si tratti; non è escluso che sia M12, fratello maggiore di M13. Negli ultimi tempi i due plantigradi, nati nell'ambito del progetto di ripopolamento trentino «Life Ursus», si spostavano insieme nella regione di confine tra i Grigioni e il Tirolo. Come si ricorderà l'altro fratello, M14, era invece stato investito e ucciso da un'auto sulla statale del Brennero (vd suggeriti).

1.05.2012 - 13:59
m.c./Ap-ats | Aggiornamento: 1 mag 2012 15:49
Preoccupazione per l'impatto in un contesto urbano dei felini sugli altri animali
Questa primavera la Società di protezione animali di Zurigo ha suggerito di tenere al massimo un solo gatto con... Leggi
Di questa piccola specie di delfini ne restano solo 97 esemplari nella Baia della California
SAN FRANCISCO - E ne restano ancora solo 97, nella Baia della California. Di questi piccoli delfini, settant'anni... Leggi
Le guardie di confine sono state istruite su come riconoscere la "bushmeat"
BERNA - L'Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria, in collaborazione con l'associazione Tengwood,... Leggi
Il lieto e raro evento il 24 luglio scorso, a cinque anni dall'ultima cucciolata - FOTO E VIDEO
BASILEA - Lo zoo di Basilea ha annunciato oggi la nascita di quattro ghepardi. I cuccioli, tutti di sesso femminile,... Leggi
COLLEGAMENTI
Sondaggio Web
M13 riuscirà a sopravvivere alla sua curiosità?
Si
86%
No
0%
Non so
14%
Sondaggio chiuso!
Logo OVT
Edizione del 25 ottobre 2014
Programma cinema
Dove
Questa sera
Magliaso | Musica classica
Dimitri Sharkov
Recital per pianoforte solo.
Residenza Rivabella | 16.00
Olivone | Jazz Rock Pop
Puerta Sur
Musica argentina con Marcella Arroyo, voce; Andreas Engeler, violino; Daniel Schlaeppi, contrabbasso.
Osteria Centrale | 17.00
Luogo