Cultura e spettacoli La fattoria degli animali Tempo Libero Motori Cinema Eureka Gossip Film Festival Parliamone Fotogallery Piazza del Corriere Primo Piano Salute Info Aziende Commenti Dal giornale Sondaggi Web
votazioni 18 maggio 2014
Farmacie di turno Emergenze Pronto soccorso Ospedali Cliniche
Trasporti Infostrada Agenda Cinema Musei Gallerie arte
Offerte Concorsi Iniziative Album fotografico
Corriere Lavoro Immobiliari Veicoli Generici Annunci Extra
Tariffe Acquista singola edizione Nuovo abbonamento Modifica indirizzo Sospensione consegna Scrivici Registrati Pass.Dimenticata
zU9l9BsEpBI
La fattoria degli animali | News -  1 mag 2012 13:59

L'orso M13 investito da un treno

Ritrovato grazie al collare GPS sembra non aver riportato ferite importanti

L'orso M13 è stato investito ieri sera da un treno nella Bassa Engadina. Lo ha indicato oggi l'Ufficio cantonale grigionese della caccia e della pesca, confermando una notizia diffusa dal sito «20 Minuten Online». Le autorità retiche hanno ritrovato il plantigrado questa mattina, martedì 1. maggio, grazie al collare con GPS del quale era stato munito lo scorso 11 aprile (vd suggeriti). Gli ispettori, dopo una prima visita hanno comunicato che M13 non ha riportato ferite serie. Il giovane orso è ora sotto stretta sorveglianza medica e si sta mostrando calmo e collaborativo.

M13, lo ricordiamo, era stato visto la prima volta nella Bassa Engadina, il sabato precedente la Pasqua. Proprio la settimana scorsa, nelle sue escursioni esplorative, era sconfinato nel Tirolo austriaco e a Spiss, dove ha provocato un incendio, aveva contribuito a rinvenire il cadavere di un uomo (vd suggeriti). Da notare che le autorità hanno precisato che in questi giorni è stato avvistato nella regione del passo del Forno anche un altro orso.

Sempre ieri sera, infatti, un automobilista ha segnalato la presenza di un orso nella zona del Passo del Forno, orso che è poi stato avvistato nella notte dai guardiacaccia. Non è chiaro di che esemplare si tratti; non è escluso che sia M12, fratello maggiore di M13. Negli ultimi tempi i due plantigradi, nati nell'ambito del progetto di ripopolamento trentino «Life Ursus», si spostavano insieme nella regione di confine tra i Grigioni e il Tirolo. Come si ricorderà l'altro fratello, M14, era invece stato investito e ucciso da un'auto sulla statale del Brennero (vd suggeriti).

1.05.2012 - 13:59
m.c./Ap-ats | Aggiornamento: 1 mag 2012 15:49
Uno sversamento di petrolio sta mettendo sotto pressione unfragile ecosistema patrimonio UNESCO
Il Bangladesh è lontano, a volte non ci arrivano neanche gli echi dei disastri ambientali che vi capitano. Come... Leggi
L'Università del Missouri cerca fondi per analizzare il patrimonio genetico di 99 gatti
Dopo aver rivelato le sequenze del DNA dell'uomo, del topo e del ratto, il mondo della ricerca genetica si era... Leggi
Intervista al Medico veterinario Olivier Glardon, promotore della Moxibustione
Medico veterinario e responsabile dei corsi di medicina alternativa all'università di Berna e Zurigo, Olivier... Leggi
In montagna basta poco per creare stress agli animali - Ecco alcuni consigli
Le persone che si muovono, da sole o in gruppo, in montagna, possono rappresentare un'ulteriore fonte di stress,... Leggi
In via di conclusione la creazione di un sistema di allarme tempestivo in caso di cattura accidentale nelle reti dei pescatori
Grazie a un progetto LIFE, un gruppo di ricercatori italiani ha sviluppato dei sensori che, applicati alle reti... Leggi
COLLEGAMENTI
Sondaggio Web
M13 riuscirà a sopravvivere alla sua curiosità?
Si
86%
No
0%
Non so
14%
Sondaggio chiuso!
Logo OVT
Edizione del 30 gennaio 2015
Programma cinema
Dove
Questa sera
Locarno | L'altro schermo
King Kong
Di John Badham (USA-Nuova Zelanda, 2005).Info: 091-751.74.21.
Casa Borgo (via Borghese 2) | 20.00
Lugano | Musica classica
Orchestra della Svizzera italiana
Concerto sinfonico diretto da Constantinos Carydis. Solista: Jan Lisiecki, pianoforte. Pagine di Mahler, Mendelssohn, Schubert.
Auditorio RSI | 20.30
Luogo